Come scegliere il pavimento per la tua casa

//Come scegliere il pavimento per la tua casa

Come scegliere il pavimento per la tua casa

This page is also available in: enEnglish (Inglese)

La pavimentazione determina il carattere e la personalità degli spazi di qualsiasi ambiente. Scegliere la tipologia che più si addice alla propria casa non è una scelta di poco conto.

I rivestimenti  di una casa sono elementi strutturali, perciò oltre a dover essere resistenti, non possono prescindere anche da un’importante funzione decorativa. Oltre ad essere funzionali e pratici da mantenere, i pavimenti sono rivestimenti che devono essere anche belli, accoglienti e capaci di conferire un aspetto piacevole a tutta la casa.

I materiali per i pavimenti delle abitazioni possono essere di tantissime tipologie: ceramica, legno, parquet, acciaio, pietre, resine, cemento, moquette, gres porcellanato.

Per poterli scegliere in maniera adeguata e non commettere errori che sarebbe poi difficile e costoso riparare è bene conoscerli più da vicino ed ecco quindi qualche consiglio utile capace di svelarvi tutto ciò che bisogna sapere sulle diverse tipologie di pavimentazioni.

Il pavimento adatto alla tua casa: diverse tipologie

Scegliere il pavimento giusto non è affatto una cosa da poco. In primis bisogna tenere conto dell’ambiente in cui andrà posato, di come deve essere mantenuto e pulito, del budget di cui si  dispone e dell’estetica che assumerà la casa. Come anticipato, i pavimenti sono diversi per materiali e aspetto. Vediamo le tipologie più comuni.

  • PARQUET
    Il pavimento in parquet è capace di trasmettere una sensazione di comfort totale in qualsiasi ambiente in cui viene inserito. Caldo d’inverno e fresco d’estate, con una perfetta conducibilità termica ed isolamento acustico, il parquet è la pavimentazione più amata in tutto il mondo.Quello tradizionale costituito interamente in massello, viene fornito grezzo e viene levigato e trattato sul posto, con cera, olio o vernice. Il parquet prefinito, invece, viene fornito già trattato e dev’essere solamente posato.
    Il parquet può avere diverse caratteristiche di durevolezza, colore e finitura.
  • MOQUETTE
    La moquette è un tipo di rivestimento per pavimenti molto elegante e piacevole a vedersi.
    Costituita da un supporto in lattice di gomma, juta, o materiale sintetico, nel quale vengono inseriti diversi tipi di filati, sintetici oppure naturali.
    E’ importante sfatare alcuni luoghi comuni, sottolineando che la moquette non contribuisce alla sopravvivenza degli acari, se correttamente mantenuta!
    Le moquettes hanno un grande vantaggio, ovvero quello di mantenere un isolamento termico migliore rispetto ad altri tipi di pavimento. La parola moquette infatti definisce un tessuto in lana o sintetico, totalmente fissato al pavimento. Da un certo punto di vista la moquette può definirsi la naturale evoluzione del tappeto.
    Il pavimento di moquette, infine, stando a specifici test del settore, riduce la polvere in sospensione di circa l’80% garantendo quindi una maggiore pulizia rispetto al solo uso di tappeti mobili poggiati su altri tipi di pavimento.
  • GRÈS
    Il grès è una pavimentazione resistente, che si presta ad imitazioni estetiche di molte tipologie come legno, pietra ed altri materiali.
    Viene fabbricata ad elevate temperature, più di 1200° C, risultando tra i pavimenti più resistenti  che si possono trovare ad oggi in commercio. Le superfici possono variare tra lo smaltato, il non smaltato ed il levigato, ma le versioni sono solo due: porcellanato e rosso. L’unico tra questi che non ha una percentuale minima di assorbimento dei liquidi è la versione porcellanata smaltata, risultando quindi il più facile da mantenere pulito.
  • RESINA
    Uno dei pochi pavimenti ad offrire spunti decorativi interessanti e per tutti i gusti per merito dell’ampia scelta di rifiniture e varianti. Il pavimento in resina risulta facile da pulire ed ha una longevità invidiabile! Composta da resine miste, risolvono il problema delle intercapedini e micro-intercapedini dove di solito è più facile trovare residui di sporco e conseguenti batteri. Hanno inoltre il vantaggio di avere un’ottima resistenza all’usura e alle aggressioni degli agenti acidanti risultando all’occorrenza (dipendente dalla scelta di porosità e permeabilità) estremamente impermeabili.

Per una consulenza relativa alla tipologia di materiale che più ti si addice,
rivolgiti ai nostri professionisti: architetti ed interior designer
saranno a tua completa disposizione per un preventivo gratuito.