Arredare una casa: il ruolo dell’Interior Designer

/, News/Arredare una casa: il ruolo dell’Interior Designer

Arredare una casa: il ruolo dell’Interior Designer

Quando si ha a che fare con l’arredamento di un’abitazione, con la ristrutturazione o il restyling di un qualsiasi ambiente, oltre a considerazioni di tipo estetico è importante tener conto anche della funzionalità e praticità degli ambienti.

L’Interior Design o architettura degli interni consiste proprio nella progettazione degli spazi e degli oggetti d’uso comune all’interno di un ambiente chiuso, sia esso un’abitazione privata, un esercizio commerciale o un ufficio.

Sebbene il fai da te possa essere stimolante per molte persone, rivolgersi ad un Interior Designer è sempre una buona idea perché il buon gusto non basta, è necessario il giusto mix di esperienze e competenze per la progettazione di un qualsiasi ambiente tenendo conto sempre delle funzionalità che dovrà assumere.

Che competenze deve avere un interior Designer?

Un bravo Interior Designer deve necessariamente saper coniugare diverse competenze che gli permettano di soddisfare le esigenze del cliente non soltanto in termini estetici ma soprattutto funzionali e tecnologici.

Oltre a nozioni basilari di architettura, design, idraulica e illuminotecnica deve avere una buona conoscenza del marketing, un’ottima padronanza di programmi come photoshop, illustrator e autocad, che si rivelano necessari nella fase in cui l’Interior Designer  andrà ad esporre il progetto al cliente, attraverso materiali dimostrativi cartacei e digitali.

Un’altro aspetto fondamentale, consiste nella capacità di stare al passo con i tempi che corrono: un buon architetto di interni deve essere sempre aggiornato in materia di ultime tendenze e non lasciarsi sfuggire fiere e mostre aziendali dove può vedere e toccare con mano gli oggetti da proporre ai propri clienti.

Come lavora un Interior Designer?

La sua missione principale consiste nell’interpretare le esigenze e i desideri del cliente, progettando e realizzando spazi e ambienti che lo rispecchino e lo facciano sentire a proprio agio.

Dopo aver fatto un primo sopralluogo nell’ambiente in cui dovrà lavorare, l’Interior Designer sviluppa un’idea generale dell’intervento che andrà a fare, per poi procedere con l’elaborazione del progetto vero e proprio contenente un elenco dettagliato dei lavori da eseguire, i materiali da utilizzare, gli oggetti di arredamento da scegliere  e naturalmente un preventivo.

Successivamente, se il cliente approva il progetto, l’Interior Designer può procedere con la realizzazione del lavoro e inizia a collaborare con gli altri professionisti del settore edilizio e dell’arredamento, di fondamentale importanza per la riuscita dell’intervento.